Sigilli dell'Ordine dei Servi di Maria

 

 

La scelta dei poveri

Gesù non ha optato

per la povertà istituzionalizzata,

sebbene il mondo circostante

gliene offrisse vari esempi,

ma per i poveri

che il "sistema" aveva relegato

all'ultimo posto

della convivenza umana.

Egli non li avvicina

per invitarli a benedire Dio

che ha fatto loro il dono dell'indigenza,

ma per aiutarli a venirne fuori,

a trovare il coraggio di infrangere

il giogo oppressivo che gli uomini,

non certamente il Signore,

hanno posto sulle loro spalle.

Ortensio da Spinetoli

(I consigli evangelici)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sei qui: Home pageI Servi di Maria

Origine dei Servi di Maria

Origini della Comunità dei Frati Servi di Maria

S. Maria dei Servi
S. Maria dei Servi      

Servi di Maria sono un ordine di frati mendicanti fondato nel1233 da sette commercianti fiorentini (se ne riportano i nomi a titolo di curiosità, così come passati alla storia: Bonfiglio, Amadio, Bonagiunta, Manetto, Sostegno, Uguccione, Alessio) che, ritiratisi a vita religiosa, si impegnarono profondamente come pacificatori nella loro città. Estesero il loro stile di vita al di là della Toscana, in particolare a Bologna dove, in Strada Maggiore, si può ammirare la bellissima chiesa risalente al 1300.
I moderni storici dell'Ordine ritengono che i sette fossero in qualche modo collegati al movimento laico dei “Fratres de Poenitentia”, un movimento anteriore a S. Francesco di Assisi. Sì sa che a Firenze esisteva una Compagnia intitolata alla Vergine Maria che era chiamata Società maggiore di Nostra Signora; ne facevano parte i sette, che ivi ebbero modo di incontrarsi e conoscersi.
Da questa amicizia sorse l'impegno di vivere un tipo di vita più fervente, realizzabile sia da coloro che avevano famiglia, che da chi non aveva contratto matrimonio.

Galleria fotografica 2015

Free business joomla templates